Il primo Alzheimer Caffé è stato realizzato in Olanda il 15 settembre 1997 dallo psicogeriatra olandese Bere Miesen. Il Caffè Alzheimer è un luogo dedicato alle persone affette da demenza ed ai loro familiari; uno spazio informale in cui i pazienti ed i familiari possono trovare un sostegno da parte del personale specializzato; rappresenta un'occasione di confronto, di informazione, di stimolazione cognitiva, un luogo in cui supportare la relazione tra i pazienti, i loro familiari e gli operatori sociali e sanitari.

All’interno dell’Alzheimer Caffè è possibile usufruire del Giardino Terapeutico. Si tratta di un luogo studiato per i pazienti affetti da patologie neurodegenerative in cui vengono offerti stimoli multisensoriali, che aiutano il rilassamento, migliorano il tono dell’umore e riducono fenomeni di agitazione. Piante profumate, aromatiche e dalla fioritura prolungata sono al centro del percorso ed hanno un effetto terapeutico sul paziente. Una zona di sosta munita di sedute ergonomiche contribuisce allo stato di calma e favorisce la presenza di assistenti o amici e parenti. La RSA Residenza Serena mette a disposizione gli ampi locali dell’Alzheimer Caffè per incontri tra i familiari, le varie associazioni del territorio e i professionisti del settore allo scopo di creare una rete di scambio reciproco di informazioni. Si tratta di eventi informali in cui è possibile parlare della malattia e delle problematiche quotidiane (sanitarie, burocratiche, assistenziali) sotto la guida di esperti che possono rispondere ai quesiti, approfondendo alcune tematiche.